Ultima modifica: 7 settembre 2017

Organigramma

ORGANIGRAMMI A.S. 2016-17logo-organigramma-300x199

Il Dirigente scolastico nello svolgimento delle proprie funzioni si avvale della collaborazione di docenti da lui individuati (collaboratore vicario e collaboratore non vicario), del Direttore dei servizi generali ed amministrativi e delle funzioni strumentali.
La seguente tabella elenca i componenti dello Staff di Dirigenza

DIRIGENTE SCOLASTICO
Dott.ssa  Delaimo Salvatrice      vegni@tin.it

DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI E AMMINISTRATIVI
Dott.ssa Ivana Giannini                                             vegni@tin.it

Collaboratore  con  funzioni vicario
Profssa. Anna Migliacci                                          annamigliacci@gmail.com

Collaboratore
Profssa. Anna Maria Sciurpi                                   annamaria.sciurpi@gmail.com

Organigramma Istituto

Le Funzioni Strumentali

Le funzioni strumentali svolgono un lavoro di coordinamento di gruppi o di attività collegiali, aggiuntivo e diverso dall’attività di insegnamento. Il loro operare è finalizzato alla realizzazione del piano dell’offerta formativa. Essendo tutti gli operatori della scuola impegnati nella attuazione del POF e considerando che gli obiettivi del progetto sono tanto più perseguiti e efficacemente raggiunti se condivisi, si ritiene che tali figure non debbano connotarsi in una dimensione gerarchica ma impegnarsi nel facilitare il raggiungimento di comuni obiettivi.
La scelta delle funzioni strumentali, i requisiti professionali richiesti e l’individuazione dei docenti che andranno a ricoprire tali funzioni sono demandate al Collegio dei Docenti.
Il Collegio dei Docenti ha approvato i seguenti requisiti professionali:
Titoli ed esperienze nella’Area di Intervento.
Attitudine a lavorare insieme ad altri.
Capacità di coordinamento del lavoro altrui.
Esperienze di coordinamento di attività aggiuntive non di insegnamento.
Partecipazione in qualità di coordinatore, docente, discente a corsi di aggiornamento attinenti ad argomenti relativi alle attività del dipartimento.
Eventuali pubblicazioni inerenti la funzione – strumentale richiesta.
Competenze professionali specifiche.

  • COORDINAMENTO SOSTEGNO ( Prof )

    • Coordinamento docenti specializzati
    • Convocazione riunioni Pei, GLH…
    • Contatti con le famiglie e gli specialisti
    • Contatti e coordinamento delle iniziative utili all’integrazione
  • COORDINAMENTO DSA ED INIZIATIVE CONTRO LA DISPERSIONE ( Prof.)

    • Contatti con le famiglie e gli specialisti
    • Sostegno ai docenti e ai consigli di classe
    • Convocazione incontri per stesura PDP
    • Predisposizione di materiali e/o siti di ricerca inerenti le misure dispensative e compensative; formazione e aggiornamento del personale
    • Proposta di iniziative contro la dispersione
  • CONTINUITA’ ED ORIENTAMENTO ( Prof  Prof)

    • Coordinamento iniziative da sviluppare con le scuole medie del territorio
    • Coordinamento progetti utili a sviluppare continuità tra il primo e il secondo ciclo di istruzione
    • Coordinamento di iniziative alle famiglie: open day, incontri al di fuori dell’istituto, creazione documenti illustrativi, costruzione di documenti digitali per pubblicizzare l’istituto
    • Orientamento scolastico professionale tra biennio e triennio, tra scuola superiore ed università, tra scuola e le professioni congruenti alla tipologia dell’istituto
    • Contatti e incontri con le università, le associazioni professionali, con enti ed istituzioni
    • Elaborazione di progetti a carattere provinciale, nazionale ed europeo legati al tema dell’orientamento

 

  • SOSTEGNO AL PTOF  ( Proff.)
    • Revisione/aggiornamento PTOF
  • REGISTRO ELETTRONICO E SITO ISTITUTO ( Prof. )

    • Organizzazione iniziative di informazione e formazione del personale di segreteria, dei docenti sulla gestione del registro
    • Ausilio alle famiglie per l’accesso al registro elettronico
    • Supporto ai docenti in occasione degli scrutini
    • Revisione del sito di istituto

ALTRE FUNZIONI

  • REFERENTE AL CORSO SERALE ( Prof.)
    • Coordinatrice del corso
    • Iscrizioni
    • Referente docenti corso serale
    • orario
    • eventuali proggettazionie attività del serale.
  •  REFERENTE EDUCAZIONE ALLA SALUTE, CITTADINANZA, LEGALITA’….PROGETTAZIONE BANDI ( Prof.)

    • Iniziative legate alla prevenzione delle dipendenze: alcool, droga, tabacco
    • Iniziative legate alla realtà del nostro territorio per la promozione di sani stili di vita
    • Progettazioni in rete con altre scuole e in collaborazione con la Regione Toscana
    • Contatti con le Forze dell’ordine per informazione agli alunni sulle tematiche inerenti la legalità
  • REFERENTE PROGETTO ACCOGLIENZA  ( Prof)
    • Progettazione attività prima accoglienza e in itinere nel corso dell’a.s.

 

  • REFERENTE SICUREZZA ( Prof. )
    • Ricognizione all’interno dell’istituto e dell’azienda agraria della situazione esistente in termini di sicurezza;
    • Collegamenti con il responsabile della sicurezza esterno;
    • Coordinamento di corsi di formazione sulla sicurezza;
    • Individuazione del personale responsabile in termini di sicurezza( pronto soccorso….);
    • predisposizione prove di evacuazione.

 

  • REFERENTI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO ( Proff. per l’agrario; Prof.ssa per l’alberghiero)
    • Individuazione ditte ed aziende per avviare l’alternanza scuola lavoro neidue indirizzi
    • Predisposizione accordi e convenzioni con ditte interessate;
    • Contatti con i coordinatori di classe utili ad elaborare una didattica coerente;
    • Predisposizione programmi ed iniziative legate all’alternanza scuola lavoro coerenti con gli indirizzi di studio.
  • COMMISSIONE AZIENDA AGRARIA

    • Progettazione di attività didattiche in collaborazione con l’azienda agraria dell’Istituto
    • Collaborazioni con l’Agronoma dell’Istituto e il personale addetto alla contabilità, alla cantina e gli operai dell’azienda
    • Coordinamento attività legate al settore enologico: partecipazione a manifestazioni, iniziative, presentazioni all’interno del territorio
    • Partecipazione a concorsi legati all’enologia
    • Interventi a convegni, manifestazioni e concorsi che possono far conoscere e diffondere le iniziative dell’istituto in merito al settore enologico
    • Individuazione dei possibili sviluppi e promozioni legati alle produzioni vinicole dell’istituto